Enquire Now
HomeCasi studioLo stereomicroscopio Mantis Elite-Cam contribuisce al successo del progetto del satellite NEUDose…

Lo stereomicroscopio Mantis Elite-Cam contribuisce al successo del progetto del satellite NEUDose…

ByDicembre 1, 2017Casi studio

Mantis Elite-Cam sarà principalmente usato per ispezionare i circuiti stampati e altri componenti di piccole dimensioni del satellite e del TEPC, un dispositivo che misura la quantità di radiazioni nocive per gli astronauti nella bassa orbita terrestre.

L’esplorazione spaziale è un’avventura continua che cattura la nostra immaginazione e che porta a scoperte scientifiche e tecnologiche dalle quali trae beneficio tutta l’umanità. Attualmente, i programmi spaziali variano da strategie governative a iniziative commerciali.

Monitoraggio delle radiazioni

La missione NEUDOSE nacque dall’esigenza di sviluppare dosimetri avanzati in grado di ridurre il rischio a cui sono soggetti i partecipanti alle missioni nello spazio profondo, offrendo un monitoraggio delle esposizioni alle radiazioni. La McMaster University è uno dei più eminenti istituti al mondo nel campo dello studio degli effetti per la salute derivanti dall’esposizione alle radiazioni ed è pertanto adatta a rispondere a questa sfida.

Il progetto è guidato dal Dott. Andrei Hanu che attualmente lavora presso il Centro di Volo Spaziale Goddard della NASA. Il team è formato da un gruppo di laureandi dell’ Università che si occupa della progettazione, realizzazione e pianificazione del lancio di un piccolo satellite (CubeSat) in bassa orbita terrestre per studiare gli effetti delle radiazioni ionizzanti sul corpo umano. Il team è composto da studenti in Fisica medica, Ingegneria elettrica, Informatica, Ingegneria meccanica, Meccatronica e Ingegneria fisica.

Affinché il progetto abbia successo è importante che tutti i componenti siano ispezionati dettagliatamente per assicurarne la precisione e funzionalità. Mantis Elite-Cam di Vision Engineering è stato scelto come l’ apparecchiatura di vitale importanza per questa attività, per i vantaggi che offre in termini di ergonomia.

Mantis Elite-Cam colma la lacuna tra il microscopio e la lente d’ingrandimento da banco e con la sua tecnologia senza oculari, gli operatori possono svolgere un’ accurata attività di ispezione per periodi di tempo prolungati. Grazie ai vantaggi ergonomici del visore senza oculari, gli studenti non soffrono di mal di collo e di stanchezza, sintomi solitamente associati all’uso del microscopio tradizionale.

Mantis Elite-Cam sarà principalmente usato per ispezionare i circuiti stampati e altri componenti di piccole dimensioni presenti a bordo della strumentazione principale (il payload) e del TEPC, un dispositivo che misura la quantità di radiazioni nocive per gli astronauti nella bassa orbita terrestre. Sarà anche usato durante la costruzione del computer di bordo e delle apparecchiature di comunicazione del satellite. La telecamera integrata di Mantis Elite-CAM permetterà agli studenti di acquisire immagini da ispezionare, assisterà nella saldatura e fungerà da strumento didattico.

Controllo qualità con Mantis

L’impiego secondario di Mantis Elite-CAM sarà rappresentato da tutte le altre attività di controllo della qualità, per esempio l’ispezione dei pannelli solari, dei volani (che controllano l’orientamento del satellite) e della struttura stessa. Il satellite misura solo 10 cm x 10 cm x 30 cm ed è dotato di una moltitudine di apparecchiature e tecnologie.

La McMaster Satellite Exploration offrirà agli studenti un’ incredibile opportunità di apprendimento e una serie di abilità che complementeranno i fondamenti accademici impartiti durante le lezioni presso la McMaster University. Un tale progetto rappresenta un’ opportunità di apprendimento assolutamente nuova che pochissime Università al mondo sono in grado di offrire.

Per maggiori informazioni sul progetto, visitare il sito NEUDose website